Vai al contenuto

Pollo alla romana

15 settembre 2018

Semplice ricetta tradizionale a base di pollo e peperoni, resa famosa e forse quasi codificata, in una versione simile a questa, da Elena Fabrizi, la famosa “Sora Lella”.

La Sora Lella, ristoratrice e attrice, sorella di Aldo Fabrizi.

  • Un pollo intero tagliato a pezzi, oppure sei sopracosce o tre cosce e sopracosce.
  • Due o tre peperoni medi di colori diversi. I peperoni rossi e gialli sono quasi identici come sapore, mentre i verdi sono più amari. Di solito i peperoni delle varietà “a corno” sono da preferire.
  • Mezza cipolla.
  • Una decina di pomodorini (facoltativo).
  • Mezzo bicchiere di vino bianco.
  • Olio di oliva, sale, pepe.

Questa ricetta basterà per due o tre persone, come piatto unico.

Potete cucinare il pollo con la pelle o spellato, anche se per me il metodo di gran lunga migliore è sempre farlo spellato e cotto nel suo stesso grasso, che si ricava dalla pelle come spiego qui. Se usate il pollo con la pelle, vanno tolte eventuali piume e va strinato, prima di procedere.

Se non volete ricavare il grasso del pollo, fate scaldare dell’olio in un tegame; quanto basta a ricoprire il fondo con uno strato sottile. Soffriggete molto bene i pezzi di pollo su tutti i lati, fino a che non sarà dorato e al vederlo sembrerà cotto. Se il tegame non è veramente molto grande, è preferibile rosolare pochi pezzi per volta piuttosto che accumularli tutti assieme. Mano a mano che sono pronti, toglieteli dal tegame e metteteli da parte.

Nel frattempo, pulite i peperoni e fateli in pezzi abbastanza grossi. Affettate o tritate grossolanamente la mezza cipolla. Se li volete usare, tagliate a metà i pomodorini.

Se avete usato il grasso del pollo, probabilmente dopo aver soffritto la carne ne avanzerà un bel po’: versatelo quasi tutto in una padella larga. Altrimenti, sostituitelo o integratelo con dell’olio.

Rimettete tutti i pezzi di pollo nel tegame e accendete il fuoco alto. Quando inizierà a sfrigolare, versateci il vino e i pomodorini e fate evaporare mescolando; raschiate un po’ la pentola in modo che si stacchi tutto il fondo di cottura. Salate, pepate abbondantemente e lasciate cuocere a fuoco basso e a pentola scoperta, per circa tre quarti d’ora, mescolando saltuariamente e, se serve, bagnando con un goccio d’acqua.

Mentre il pollo cuoce, fate soffriggere nel grasso (o olio) la cipolla. Quando sarà diventata traslucida, aggiungete i peperoni e salate. Fateli andare, mescolando molto spesso, fino a che non sono quasi del tutto cotti.

Aggiungete poi i peperoni al pollo, mescolate e fate andare, sempre a fuoco basso e a pentola scoperta, per altri quindici minuti circa, o fino a che il tutto non risulterà ben amalgamato e non acquoso. Approfittate per aggiustare di sale e pepe.

Servite subito.

Io aggiungo, di solito, anche un po’ di dado di pollo in polvere al pollo e del peperoncino.

 

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: