Vai al contenuto

Torta di lenticchie

19 Maggio 2022

Ricetta per una torta salata molto semplice, molto economica, saporita e – se interessasse a qualcuno – ricca di proteine e senza glutine. Come vedete dalla foto, è una vera e propria torta, non una crostata salata, come s’intende di solito.

Credo che non molte persone saprebbero individuare l’ingrediente principale.

  • Lenticchie rosse decorticate: 200 grammi
  • Yogurt greco bianco, non zuccherato, meglio non magro: 90–100 grammi
  • Uova: 2
  • Sale fino: mezzo cucchiaino abbondante
  • Lievito chimico non vanigliato: mezza bustina, cioè otto grammi, circa due cucchiaini
  • Olio di oliva extravergine: ce ne vuole 5–6 cucchiai (con o senza ripieno, ci vuole)

Come condimento potete usare quel che volete, evitando qualsiasi cosa molto pesante o acquosa e penso anche i formaggi grassi o filanti. Io ho messo

  • Pancetta affumicata stufata a cubetti: boh, circa un etto e mezzo
  • Piselli surgelati: a occhio, mezza tazza?
  • Una cipolla tritata grossa
  • Prezzemolo
  • Pepe
  • Granaglie varie per decorare

Dosi per tre/quattro persone, cioè otto belle fette come quelle della foto (sono due). È molto saziante.

Mettete le lenticchie nell’acqua fredda e fatele idratare per almeno 4–5 ore.

Nel frattempo, preparate il condimento, che può essere quel che volete, a patto che al momento di usarlo sia asciuttissimo e freddo o al massimo tiepido. Io ho fatto soffriggere nell’olio la cipolla tritata in un padellino assieme alla pancetta e ci ho cotto poi i piselli, per un quarto d’ora circa, poi condito alla fine con pepe e prezzemolo. Niente di speciale.

Accendete il forno a 180°C e ungete uno stampo, meglio non a cerniera, da 21 cm circa (non è molto importante il diametro). Scolate le lenticchie e mettetele in un frullatore assieme allo yogurt, le uova, il sale. Frullate tutto benissimo fino ad ottenere una crema abbastanza uniforme. Unite la crema di lenticchie al condimento, aggiungete il lievito alla fine.

Versate nello stampo e, se volete, decorate la superficie con semi di sesamo o papavero o lino o nigella (delizioso!) o simili. Cuocete in forno per 25–40 minuti, o fino a che non è ben dorato uno stecchino infilato al centro ne esce pulito. Servite tiepido e cercate di terminarlo il giorno stesso: diventa raffermo molto rapidamente.

Se è proprio necessario, si può fare anche senza condimento e usare a mo’ di pane.

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: