Vai al contenuto

Melanzane marinate

29 novembre 2020

Questa ricetta banalissima, che credo sia della Bassa, non ha un nome vero e proprio. Se vi ispirano gli ingredienti, ve la consiglio vivamente.

Può andare come contorno oppure come antipasto.

  • Melanzane: circa 600 grammi, ossia un paio di melanzane lunghe. Le migliori per questa ricetta sono quelle lunghe e strette dette “melanzane perline”, mentre vi sconsiglio in ogni caso le melanzane tonde
  • Olio di oliva extravergine di buona qualità: tre cucchiai
  • Aceto di vino rosso o bianco: un cucchiaio abbondante
  • Semi di finocchio: la punta di un cucchiaino
  • Aglio: uno spicchio piccolo, di quelli che si trovano al centro della testa (a meno che non vi piaccia proprio tanto!)
  • Peperoncino rosso fresco: uno, oppure mezzo cucchiaino di fiocchi di peperoncino essiccato
  • Origano secco: mezzo cucchiaino
  • Prezzemolo tritato: facoltativo
  • Olio per ungere le melanzane
  • Sale
  • Zucchero: facoltativo

Accendete il forno a 160–170 °C.

Tagliate le melanzane a pezzi di due o tre centimetri di lato, senza sbucciarle, ungetele e salatele leggermente. Le melanzane crude sono come una spugna per l’olio, il modo migliore per ungerle senza renderle troppo pesanti secondo me è bagnare le mani di olio (quante volte basta) e “massaggiare” con queste i pezzi di melanzana. Voi fate un po’ come volete!

Trasferite su una teglia coperta da un foglio di carta da forno e fate cuocere, mescolando ogni tanto, fino a quando non saranno completamente tenere e di colore leggermente dorato. Cominciate a darci un occhio dopo venti minuti di cottura, ma badate che il tempo esatto dipende da tanti fattori poco prevedibili.

Lasciate raffreddare le melanzane. Nel frattempo, grattuggiare l’aglio, schiacciatelo, oppure tritatelo più finemente che potete. Se avete il peperoncino fresco, tritatelo finemente. Se avete un mortaio, pestate leggermente i semi di finocchio, altrimenti cercate di spezzettarli strofinandoli tra le dita o schiacciandoli con qualcosa di duro, ad esempio un bicchiere. Se lo volete, tritate il prezzemolo.

In una terrina mescolate benissimo l’olio di oliva, l’aceto, l’aglio, il finocchio, il peperoncino, il prezzemolo, sale quanto basta e, se vi pare che vi piacerebbe di più così, qualche pizzico di zucchero. Trasferiteci le melanzane e mescolate bene.

Servite subito o, meglio, dopo aver lasciato tutto riposare al fresco almeno un’oretta.

Non ho dubbi che lo stesso condimento potrebbe andar bene anche per molte altre verdure e, probabilmente, anche per il pesce.

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: