Vai al contenuto

Pasta con le zucchine

19 giugno 2022

Chi ha due metri quadrati di orto, in questo periodo non sa dove mettere le zucchine. Vi lascio perciò una ricetta banale ma che penso non tutti conoscano, che ne consuma parecchie. Niente di speciale, solo un semplice, gradevole piatto sano per tutti i giorni che, direbbe uno chef, esalta la materia prima.

Sotto, bonus, la ricetta della carbonara con le zucchine, che per me è deliziosa e non ha niente da invidiare alla versione tradizionale.

  • Zucchine fresche, più piccole sono più buone sono, più grandi sono, più sono dolci.
  • Dado vegetale o di pollo, non vale la pena usare brodo vero. Andate a occhio.
  • Sale, pepe, olio di oliva extravergine

Dare dosi è abbastanza inutile, fatene quanta volete. Probabilmente per ogni persona serviranno tre o quattro zucchine medie.

Tagliate le zucchine a pezzettoni. In un tegame, versate dell’olio di oliva e mettete le zucchine a soffriggere a fuoco medio. Lasciatele andare qualche minuto senza mescolare, fino a che i pezzi che si trovano a contatto con l’olio non hanno preso un po’ di colore. Aggiungete dell’acqua e il dado, un po’ di sale, il pepe, e incoperchiate. Abbassate il fuoco e lasciate appena sobbollire fino a che le zucchine non sono completamente spappolate. Ci vuole molto più tempo di quel che pensereste, probabilmente almeno un’ora e mezza, ma io le faccio andare di più. Se avete fretta, rimarranno dei pezzi che quasi “stridono” sotto i denti in maniera molto sgradevole. Non occorre mescolare, basta controllare di tanto in tanto che ci sia ancora acqua, perciò è tutt’altro che laborioso.

Quando le zucchine sono veramente distrutte, alzate il fuoco al massimo e fate asciugare il sugo fino a quando non vi sembra abbastanza denso; a questo punto, darà segno di volersi attaccare. Correggete di sale.

Il sugo è cremoso e delicato: condite abbondantemente, se volete aggiungendo formaggio grattugiato, pepe, olio crudo o quel che preferite.

Le possibili varianti da provare sono tantissime, ma non ho niente di speciale da consigliarvi. A parte, forse, del basilico fresco o della menta. Il sugo pronto si può, naturalmente, congelare anche per molti mesi.

Molto più veloce e saporita, ma anche assai più laboriosa, è la carbonara con le zucchine. Le zucchine vanno tagliate a rondelle tutte uguali di mezzo centimetro o in bacchette della stessa larghezza, ce ne vogliono circa due medie o tre piccole a testa. Fatele soffriggere in padella a fuoco medio, senza salarle, in olio di oliva molto abbondante, assieme ad uno spicchio d’aglio, mescolando saltandole, se vi riesce (col cucchiaio si rischia di schiacciarle). Salate abbastanza abbondantemente quando iniziando ad essere dorate e proseguite la cottura. Quando hanno preso molto colore, cioè quando alcuni dei pezzi sembrano quasi sul punto di bruciarsi, togliete l’aglio e spegnete il fuoco. Per il resto, la pasta si prepara come la normale carbonara, solo con le zucchine (e tutto l’olio di cottura) al posto del guanciale. Badate che cucinare le zucchine in questo modo richiede molto più tempo che far soffriggere il guanciale, perciò aspettate almeno di essere al punto in cui le salate, prima di calare la pasta!

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: